Assicurazione-malattie  nell'UE/AELS

In quale Paese assicurarsi?

Le norme relative alle assicurazioni sociali fra gli Stati dell'UE/AELS e la Svizzera sono rette dagli accordi sulla libera circolazione delle persone che la Svizzera ha stipulato con questi Stati. Questi accordi hanno infatti instaurato una coordinazione fra i sistemi delle assicurazioni di questi diversi Paesi che si prefigge innanzitutto di determinare lo Stato competente e le procedure di coordinamento.

 

Nel quadro dell'assicurazione malattia, l'accordo prevede che lo Stato competente sia generalmente quello in cui una persona lavora. In tal modo uno Svizzero stabilitosi ad es. in Francia e che lavora in Francia sarà sottoposto al regime francese dell'assicurazione malattia.

 

 

Regole specifiche esistono in considerazione delle diverse categorie di persone:

 

Frontalieri

I frontalieri e i membri non attivi della loro famiglia devono assicurarsi nel Paese in cui il frontaliere esercita un'attività lucrativa. Tuttavia, in alcuni Paesi, i frontalieri e i membri non attivi della loro famiglia possono scegliere in quale Stato assicurarsi.  -> Tabella

 

Beneficiari di rendite

I beneficiari di rendite dell'AVS/AI, dell'assicurazione infortuni e della previdenza professionale devono in linea di principio assicurarsi in Svizzera se non percepiscono una rendita dal loro Stato di residenza.

 

Se il beneficiario della rendita riceve una rendita del suo Paese di residenza, egli dovrà stipulare l'assicurazione malattia in tale Paese anche nel caso in cui la rendita da lui percepita nel Paese di domicilio sia inferiore alla rendita svizzera.

 

Se il beneficiario è domiciliato in un Paese dal quale non percepisce alcuna rendita, ma percepisce per contro sia una rendita svizzera che una rendita di un altro Stato dell'UE/AELS, egli dovrà assicurarsi nel Paese in cui è stato assicurato più a lungo per il rischio di vecchiaia.

 

Anche in tal caso vi sono, a dipendenza dei Paesi, delle eccezioni alle regole generali:

Per esempio i beneficiari di rendite che abitano in Germania, Francia, Italia, Austria o Spagna, e i loro familiari senza attività lucrativa possono chiedere l’esenzione dall’obbligo assicurativo in Svizzera se ottengono l’affiliazione diretta al sistema di assicurazione malattie del paese di residenza (cosiddetto diritto d’opzione, verifica Link “assicurazione malattie aspetti UE/AELS”).

 

In Svizzera, è l'istituzione comune LaMal ad essere incaricata di verificare l'affiliazione dei beneficiari svizzeri di rendite ad un'assicurazione malattia svizzera.

 

Persone che ricevono prestazioni di disoccupazione dalla Svizzera

Queste persone sono assicurate in Svizzera contro le malattie. Come per i casi precedenti, a dipendenza dello Stato di residenza, vi sono delle possibilità di scegliere lo Stato competente.

 

Le persone assicurate in Svizzera pagheranno dei premi commisurati in considerazione dello Stato in cui esse risiedono. Riduzioni dei premi sono possibili a determinate condizioni. Per maggiori dettagli, vi consigliamo di consultare i siti internet indicati nei links.

 

Dove farsi curare?

Le persone assicurate in paese dell’UE devono farsi curare nello Sato di residenza. Le persone assicurate in Svizzera o in un paese dell’UE diverso da quello di residenza ottengono le stesse
prestazioni mediche alle stesse condizioni a cui avrebbero diritto se fossero assicurate nel loro Paese di residenza.

 

Tutte le persone assicurate in Svizzera e residenti in uno Stato membro dell’UE (frontalieri e loro familiari, beneficiari di una rendita svizzera e loro familiari, beneficiari di una prestazione dell’assicurazione disoccupazione svizzera e loro familiari, e familiari di persone soggiornanti in Svizzera)beneficiano del diritto di opzione del luogo di trattamento, ciò significa che anch’esse possono ora scegliere se farsi curare nel loro Paese di residenza o in Svizzera. Per i trattamenti in Svizzera, questi assicurati devono pagare integralmente la partecipazione ai costi come gli assicurati che vivono in Svizzera.

 

Caso speciale : soggiorno/vacanze – luogo di cura

Dietro presentazione della Tessera Europea di Assicurazione Malattia (TEAM) o del certificato provvisorio sostitutivo, tutti gli assicurati hanno diritto, in caso di malattia o maternità durante un
soggiorno sul territorio di un altro Stato membro dell’UE o su territorio svizzero, a tutte le prestazioni in natura che si rendono necessarie sotto il profilo medico nel corso del soggiorno, tenuto conto della natura delle prestazioni e della durata prevista del soggiorno.