Emigrare in uno stato dell'UE/AELS

La Svizzera ha stipulato con gli Stati dell'Unione Europea, nonché con gli stati dell'AELS (Islanda, Liechtenstein, Norvegia) un accordo sulla libera circolazione delle persone. L'accordo sulla libera circolazione delle persone si prefigge di facilitare la mobilità geografica e professionale degli Svizzeri all'interno dei Paesi appartenenti all'UE e all'AELS. Questo accordo prevede in particolare che i cittadini svizzeri beneficino, nell'area europea, delle medesime condizioni di vita, d'impiego e di lavoro accordate ai cittadini degli stati dell'UE/AELS. Grazie all'accordo sulla libera circolazione delle persone, d'ora innanzi per gli Svizzeri sarà più facile stabilirsi nei paesi dell'Unione Europea. Questi accordi apportano quindi modifiche importanti per quanto concerne l'entrata, il soggiorno e l'insediamento negli Stati dell'UE/AELS. Peraltro essi introducono anche cambiamenti nel merito delle assicurazioni sociali e del riconoscimento dei diplomi.

 

Gli opuscoli « Svizzere e Svizzeri nell'UE », « Vivere e lavorare nell'UE » e « Diplomi svizzeri nell'UE » contengono le informazioni principali relative all'emigrazione in uno degli Stati dell'UE/AELS.

 

Le norme specifiche delle assicurazioni sociali introdotte dall'accordo sulla libera circolazione delle persone sono trattate alla voce relativa alle assicurazioni sociale, al capitolo «Vivere all'estero».